INgegneria INcontra

INgegneria INcontra è un breve ciclo di incontri aperti al pubblico, giunto quest’anno alla sua quarta edizione. Le conferenze scientifiche che proponiamo hanno carattere divulgativo e riguardano temi di attualità principalmente legati alla ricerca svolta in Facoltà. È l’occasione per aprire la nostra sede agli scientificamente curiosi di ogni età, per INcontrare, attraverso le parole di alcuni membri della comunità scientifica, temi moderni e classici dell’Ingegneria.
Scopriremo che l’INgegneria si nasconde ovunque: nella ricerca di nuovi mondi, nel tentativo di realizzare un sole in laboratorio, nello studio della percezione tattile, nella progettazione di nuovi materiali, ma anche in quella di città sostenibili. E scopriremo quanto la presenza femminile intorno alla Facoltà di Ingegneria sia stata importante.

Alla scoperta di nuovi mondi nella nostra galassia (28 marzo 2019)

La Terra è un posto speciale per noi: è la nostra casa. Ma è davvero speciale come pianeta? Ogni stella che vediamo nel cielo notturno molto probabilmente ha uno o più pianeti che orbitano intorno ad essa. Ci sono probabilmente un migliaio di miliardi di pianeti nella nostra galassia. In circa vent'anni, quasi 4.000 "pianeti extrasolari" sono stati scoperti in sistemi solari distanti. Giovanna Tinetti ci illustrerà le sfide chiave dell’astrofisica.

   

L’Architettura del NO! L’Architettura per la città resiliente (11 aprile 2019)

Con l’avvento della modernità, l’uomo ha intrapreso processi insediativi dai caratteri sempre più insostenibili dal punto di vista ambientale.
Per questo motivo, l’opzione del non costruire ha fatto irruzione sui tavoli da disegno. L’Architettura del NO! è divenuta una scelta possibile e plausibile di cui ci parlerà Carlo Cecere.

   

Una stella in laboratorio? (16 maggio 2019)

Il sole è un’enorme sfera di idrogeno fortemente compresso e ad elevatissima temperatura: al suo centro la temperatura è di circa 15 milioni di gradi, la pressione di 250 miliardi di atmosfere. In queste condizioni, reazioni di fusione nucleare fra nuclei di idrogeno rilasciano una tale potenza, da illuminare e riscaldare la terra distante 150 milioni di kilometri. Si possono riprodurre in laboratorio queste condizioni estreme? Stefano Atzeni cercherà di dare una risposta a questi interrogativi.

   
Tribologia, scienza del quotidiano o tecnologia del futuro? (3 ottobre 2019)

Sin dalle origini della civiltà, la comprensione e la padronanza dei contatti tra solidi riveste un ruolo primordiale nell’evoluzione.
Lo sviluppo della società odierna è stato accompagnato, sin dalle sue origini, da una disciplina eclissata nella pratica di un knowhow implicito, ed esplicitata solamente nel XX secolo con il termine Tribologia. Francesco Massi ci illustrerà il ruolo di questa scienza nel presente e nel futuro.

   

Livia, Eudossia e le altre. Competenze femminili e costruzione della città (7 novembre 2019)

Ingegnere, architette, urbaniste sembrano non esistere nei nostri manuali di storia: omesso, dimenticato, scarsamente indagato, il contributo delle donne nelle discipline tecnico-scientifiche, nella costruzione della città sembra rimanere nell’ombra senza trovare ancora adeguato riconoscimento. Ma, se guardiamo indietro nel tempo, la stratificazione storica rivela importanti presenze femminili anche attorno alla Facoltà di Ingegneria. Claudia Mattogno ci accompagnerà con una narrazione che vuole restituire visibilità alla donne ingegnere.

   

Materiali e tecnologie tra passato e futuro (5 dicembre 2019)

L’area tematica dei materiali e delle tecnologie di fabbricazione, trasformazione e trattamento è un settore di assoluto rilievo nell'ingegneria, sia essa tradizionale o di frontiera. Le attività che conducono alla progettazione e realizzazione di un qualunque oggetto non possono essere scisse dalla disponibilità di almeno un materiale utile per la fabbricazione ed in grado di garantire proprietà e durabilità. Teodoro Valente ci illustrerà i progressi dell’ingegneria in tale campo.

   

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma